2018: un inizio anno all’insegna di premi e riconoscimenti per Etica Sgr

Share
Condividi

2018: un inizio anno all’insegna di premi e riconoscimenti per Etica Sgr

 

Grandi risultati per gli investimenti socialmente responsabili (SRI), in Italia si è registrato un incremento di quasi 2 miliardi di euro nel 2017, raggiungendo un patrimonio totale di 8,5 miliardi (fonte Assogestioni al 31/12/2017). Questo dato è di grande interesse per Etica Sgr, attiva dal 2000 e, ancora oggi, l’unica realtà italiana che propone esclusivamente fondi comuni che rispettano criteri di sostenibilità e responsabilità.

Premi e riconoscimenti

Top Gestori FondiIl 2018 parte con buone notizie. L’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza, un ente indipendente specializzato in indagini di mercato e comparazione di prodotti finanziari in Europa, ha attribuito un doppio riconoscimento a Etica Sgr1.

Il primo riguarda la società, a cui è stato riconosciuto il premio “Top Gestore Fondi” nella categoria Italia Small2, si tratta di una conferma rispetto all’anno precedente.

Il secondo riconoscimento riguarda il fondo Etica Bilanciato, che ha vinto il premio “Miglior Fondo Bilanciato Moderato” dell’anno3.

Non è un caso, visto che Mary Thomson, di ANIMA Sgr, il nostro gestore delegato, ha vinto il premio personale come miglior gestore Mixed Assets – Balanced EUR per il CityWire Italia Awards 2017.

mary thomson

Etica Sgr tra i 15 gestori che in 10 anni hanno reso di più

Recentemente “L’Economia” del Corriere della Sera ha realizzato un’analisi su 503 comparti azionari globali con l’obiettivo di individuare i fondi che, a metà gennaio 2018, potevano vantare risultati migliori dell’indice MSCI World Total Return negli ultimi 10 anni di attività.

Lo studio ha incrociato dati di performance, perdita massima e l’indice di Sharpe. Risultato: i vincitori erano soltanto 15 capaci di soddisfare tutte e tre le condizioni.

Interessante analizzare che Etica Sgr è tra questi 15 “campioni” insieme a 14 case di investimento di grandi o grandissime dimensioni, con posizioni dominanti di mercato4.


Prima dell’adesione leggere i KIID e il Prospetto  disponibili presso i collocatori.

I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.

Note

1. Per maggiori informazioni: ​www.istituto-qualita.com.

2. L’analisi avviene sulla base di due criteri, che tengono conto del rendimento del capitale e della tutela del risparmio. Il rendimento medio annuo degli ultimi cinque anni (16 novembre 2012 – 15 novembre 2017); il rischio espresso dalla massima percentuale di perdita degli ultimi cinque anni (“Max Drawdown”).
Dalla somma di tutti i punti guadagnati dalle società di gestione nelle 10 categorie analizzate, emerge la graduatoria dei migliori gestori di fondi. Sono stati considerati tutti i fondi vendibili in Italia (solamente le classi retail) con una storia di almeno 5 anni e con un volume di almeno 7,5 milioni di Euro. La categoria Italia Small riguarda le case prodotto con un patrimonio inferiore a €5 miliardi.

3. Fonte: Elaborazione Istituto Tedesco Qualità e Finanza su dati Morningstar; ponderazione rango-rendimento / rango-massima percentuale di perdita di 66,6/ 33,3%; solo fondi retail vendibili in Italia con una storia di almeno 5 anni e con assets under management di almeno 7,5 millioni di Euro.

4. Listini mondiali: ecco i 15 gestori che hanno reso di più ballando di meno – Francesca Monti – L’Economia del Corriere della Sera – 22 gennaio 2018.


scopri dove sottoscrivere

This entry was posted in News ed eventi and tagged , , , . Bookmark the permalink.