Brembo

Share
Condividi

Brembo

 

Per la seconda volta, il 23 aprile 2015, Etica Sgr ha votato all’assemblea generale degli azionisti di Brembo, società italiana che produce impianti frenanti ad alte prestazioni per auto e moto. Etica Sgr è intervenuta in assemblea per sollecitare l’attenzione del management su alcuni aspetti legati alla sostenibilità d’impresa.

Etica Sgr ha espresso voto favorevole a tutti i punti all’ordine del giorno, ad eccezione della proposta del Consiglio di approvare la Relazione sulla Remunerazione, dalla quale si è astenuta.

Per quanto riguarda l’approvazione del bilancio e la distribuzione dell’utile di esercizio, Etica Sgr non ha rilevato criticità. Si è ritenuto che la scelta di erogazione di un dividendo straordinario in occasione del ventesimo anniversario della quotazione in Borsa sia in linea con l’andamento positivo di Brembo, pertanto è stato espresso un voto a favore.

Etica Sgr, avendo riscontrato informazioni dettagliate inerenti gli obiettivi alla base dell’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie, ha votato a favore. In tema di politica per le remunerazioni, si è rilevata la mancanza di informazioni esaustive inerenti i pesi di ogni singolo target ed i singoli obiettivi da raggiungere per l’ottenimento della remunerazione variabile di breve e di lungo periodo, causando l’impossibilità di comprendere l’effettiva corrispondenza tra compensi erogati e performance raggiunte. Nonostante questo, vi è una chiara e trasparente rendicontazione in merito alle componenti variabile e fisse erogate, sono presenti limiti massimi alle componenti variabili e l’erogazione dell’incentivo di lungo termine avviene alla fine di un arco temporale triennale. Dato il bilanciamento tra punti positivi e criticità riscontrate, in un’ottica di continuità di un dialogo positivo instaurato con la Società, Etica Sgr si è astenuta e, in sede di assemblea ha espresso le criticità riscontrate ed ha suggerito a Brembo l’introduzione, tra i parametri sottostanti alla definizione delle componenti variabili delle remunerazioni del Presidente e Amministratore Delegato e degli altri Dirigenti con Responsabilità Strategiche, obiettivi di carattere sociale e ambientale quali, ad esempio, la percentuale di reclami ricevuti, la riduzione complessiva delle emissioni di CO2 e il tasso di approvvigionamento di energia da fonti rinnovabili. Etica Sgr ha inoltre chiesto alla Società di pubblicare il dato relativo al rapporto esistente tra la retribuzione media dei dipendenti di Brembo e quella dell’Amministratore Delegato.

Etica Sgr, nel suo discorso in assemblea, si è complimentata con il management della Società per gli ottimi risultati raggiunti ed ha auspicato che la recente politica di investimenti attuata dal Gruppo, diretta perlopiù a Paesi come Messico e Stati Uniti, possa comunque preservare l’attenzione nei confronti dei lavoratori italiani che, insieme ad un management e ad una proprietà accorta, hanno fatto di Brembo una delle eccellenze del Made in Italy. Etica Sgr ha altresì spinto Brembo a raggiungere un livello di rendicontazione sempre maggiore della propria sostenibilità, giungendo a pubblicare un bilancio di sostenibilità redatto secondo le linee guida del Global Reporting Initiative (GRI). L’intervento ha trattato anche il tema del monitoraggio della catena di fornitura e dell’utilizzo delle risorse idriche, attraverso la partecipazione ad iniziative come i questionari del Carbon Disclosure Project (CDP).

Matteo Tiraboschi, Vice Presidente Esecutivo della Società, ha comunicato che Brembo sta lavorando per una eventuale pubblicazione di un Bilancio di Sostenibilità nel 2017 e che, dal 2014, la Società ha aderito al questionario CDP Water. Sono state fornite preziose risposte riguardanti le attuali iniziative di Brembo per il monitoraggio dei fornitori, sia in Italia che all’estero, e sugli investimenti in ricerca e sviluppo destinati agli stabilimenti italiani.

I punti all’ordine del giorno (OdG) proposti da Brembo e il voto di Etica Sgr:

Punti OdG A favore Contro Astensione Rif. Linee Guida Etica Sgr
1) Presentazione del Bilancio d’esercizio di Brembo S.p.A. chiuso al 31 dicembre 2014, corredato della Relazione degli Amministratori sulla gestione, della Relazione del Collegio Sindacale, della Relazione della Società di Revisione e dell’Attestazione del Dirigente Preposto. Destinazione dell’utile di esercizio e distribuzione del dividendo ordinario. Deliberazioni inerenti e conseguenti. X 1.7
2) Presentazione del Bilancio Consolidato del Gruppo Brembo al 31 dicembre 2014, corredato della Relazione degli Amministratori sulla gestione, della Relazione del Collegio Sindacale, della Relazione della Società di Revisione e dell’Attestazione del Dirigente Preposto. 1.7
3) Proposta di distribuzione di dividendo straordinario in occasione del ventesimo anniversario della quotazione in Borsa di Brembo S.p.A. Deliberazioni inerenti e conseguenti. X 1.7.1
4) Autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni proprie; deliberazioni inerenti e conseguenti. X 1.5
5) Esame della Relazione sulla Remunerazione. X 1.6
This entry was posted in Azionariato attivo 2015, Società italiane and tagged , , , . Bookmark the permalink.