Dean Foods Group

Share
Condividi

Dean Foods Group

 

Per il primo anno, il 13 maggio 2015, Etica Sgr ha votato all’assemblea annuale degli azionisti di Dean Foods Group, Società alimentare americana impegnata nella produzione e vendita di latte, bevande casearie o vegetali, gelati e altri generi alimentari. Etica Sgr è intervenuta per sollecitare l’attenzione del management su alcuni aspetti legati alla sostenibilità d’impresa.

Il primo punto all’ordine del giorno riguardava l’elezione del Consiglio di Amministrazione ed Etica Sgr ha voluto esprimere voto favorevole all’elezione di tutti gli Amministratori proposti, tranne che per i quattro amministratori che compongono il Comitato per le Remunerazioni, per i quali è stato espresso voto contrario. Il Comitato Etico ed il Consiglio di Amministrazione di Etica Sgr hanno preso tale decisione alla luce della decisione di Dean Foods di non ascoltare pienamente le mozioni di minoranza presentate e approvate a maggioranza in occasione dell’assemblea dello scorso anno. Nonostante la mozione fosse precisa e trasparente, il Consiglio di Amministrazione di Dean Foods non ha presentato una proposta contenente un vesting period parziale e pro rata, come richiesto; al contrario, è stato proposto un vesting period double-trigger senza fornire ulteriori motivazioni sul perché non abbia seguito la proposta votata a maggioranza in assemblea lo scorso anno.

Per quanto riguarda la ratifica della Società di revisione, Etica Sgr ha votato contro in quanto Deloitte & Touche LLP è revisore della Società da 88 anni e, nonostante si dichiari la sua indipendenza, tale arco temporale mette in dubbio il corretto espletamento della sua funzione.

Etica Sgr ha espresso voto contrario anche all’approvazione consultiva della politica sulle remunerazioni. Nonostante le documentazioni siano chiare e comprensibili, si sono riscontrate diverse criticità, tra cui la mancanza di soglie minime e limiti massimi alla base dell’erogazione delle componenti variabili di breve periodo legate ad obiettivi individuali. Per quanto riguarda la componente variabile di lungo periodo, si evidenzia che la componente di remunerazione erogata in Cash e le Restricted Stock Units non sono legate ad obiettivi di performance e non sono previste soglie per il loro ottenimento; non è pertanto possibile valutare l’effettiva corrispondenza tra compensi erogati e performance aziendali.

Dean Foods dichiara che il Comitato per le Remunerazioni può agire per rivedere il salario base annuale e può apportare aggiustamenti agli indicatori di performance societari ed individuali identificati. Inoltre, nonostante sia previsto un vesting period di tre anni, si segnala che, per l’attribuzione della componente variabile di lungo periodo, è prevista una clausola a vantaggio degli amministratori esecutivi in possesso di strumenti finanziari assegnati prima del 2014, per i quali è previsto un sistema di vesting accelerato in caso di cambio di controllo societario;

Etica Sgr ha espresso le criticità riscontrate ed ha suggerito a Dean Foods l’introduzione, tra i parametri sottostanti alla definizione delle componenti variabili delle remunerazioni del Presidente e Amministratore Delegato e degli altri Dirigenti con Responsabilità Strategiche, obiettivi di carattere sociale e ambientale. Etica Sgr ha inoltre chiesto alla Società di pubblicare il dato relativo al rapporto esistente tra la retribuzione media dei dipendenti di Dean Foods e quella dell’Amministratore Delegato.

Durante l’assemblea è stata presentata una mozione dagli azionisti riguardanti l’utilizzo di OGM nei prodotti. Tale mozione, avanzata da Sustainvest Asset Manager, richiede alla Società la pubblicazione di un report nel quale si rendiconti in merito ai rischi finanziari od operativi potenziali derivanti dall’utilizzo di organismi geneticamente modificati nei prodotti. L’obiettivo della proposta è fare in modo che anche Dean Foods possa lavorare con le organizzazioni governative per definire della Linee Guida per l’inserimento della presenza di organismi geneticamente modificati nelle etichette dei prodotti americani. Avendo considerato che tale richiesta potrà ulteriormente migliorare il profilo socio-ambientale della Società, Etica Sgr ha deciso di esprimere il suo appoggio votando a favore.

I punti all’ordine del giorno (OdG) e il voto di Etica Sgr:

Punti OdG A favore Contro Astensione Rif. Linee Guida Etica Sgr
1.a Elezione di Tom C. Davis come Amministratore. X 1.1
1.b Elezione di Janet Hill come Amministratore. X 1.1
1.c Elezione di J. Wayne Mailloux come Amministratore. X 1.1
1.d Elezione di John R. Muse come Amministratore. X 1.1
1.e Elezione di Hector M. Nevares come Amministratore. X 1.1
1.f Elezione di Gregg A. Tanner come Amministratore. X 1.1
1.g Elezione di Jim L. Turner come Amministratore. X 1.1
1.h Elezione di Robert T. Wiseman come Amministratore. X 1.1
2. Ratifica della Società di revisione. X 1.8
3. Approvazione consultiva della remunerazione dei named executive officers. X 1.6
4. Pubblicazione di un report riguardo ai rischi di utilizzo di OGM nei prodotti con l’obiettivo di adeguarsi alle recenti disposizioni di legge approvate in alcuni Stati. X 3.5
This entry was posted in Azionariato attivo 2015, Società straniere and tagged , , . Bookmark the permalink.