L’investimento responsabile è vincente | Intervista a Roberto Grossi

Share
Condividi

L’investimento responsabile è vincente | Intervista a Roberto Grossi

 

Gli investimenti responsabili sono diventati un argomento mainstream, ne abbiamo già parlato su questo blog. Scopriamo di più con l’intervista realizzata da MonitorImmobiliareRoberto Grossi, Vicedirettore Generale di Etica Sgr.

GUARDA IL VIDEO

SRI, il tema della responsabilità negli investimenti

In seguito alla grande crisi finanziaria che ha colpito il mondo intero, il mondo della finanza ha perso la reputazione. I temi della responsabilità e dell’etica sono entrati da protagonisti negli investimenti. Etica Sgr si caratterizza per questo aspetto fin dalla nascita. Qual è la differenza con altri player di settore?

Etica Sgr nasce nel 2000 con una mission molto specifica, espressa nel nome stesso. Si tratta di fare una finanza etica e sostenibile. L’’obiettivo è promuovere gli investimenti finanziari delle famiglie e delle istituzioni verso le imprese e gli Stati più attenti alle conseguenze sociali e ambientali delle loro azioni.
Etica è ancora l’unica società italiana che si occupi solo di investimenti responsabili. Proprio nello statuto societario è incluso lo scopo di contaminare, in maniera positiva, la finanza tradizionale con temi ESG (ambientali, sociali e di governance).

La selezione dei titoli di Etica Sgr

Quando si fanno investimenti sostenibili, ci sono criteri da rispettare. Quali sono le metriche di valutazione di Etica SGR?

Etica Sgr presenta dei rigorosi criteri per alimentare il cosiddetto Universo Investibile, ovvero l’elenco dei possibili emittenti in cui possono investire i nostri fondi.
Ogni azione e obbligazione è sottoposto ad un doppio screening  svolta dal Team di Analisi e Ricerca.

Applicazione di criteri negativi di esclusione

Diciamo NO ad investimenti in armi, tabacco, gioco d’azzardo, energia nucleare, pesticidi, attività lesive dei diritti umani e ad altre attività controverse, escludendo imprese impegnate in queste pratiche.
Escludiamo dai portafogli i titoli di Stati che prevedono la pena di morte o non garantiscono le libertà politiche e i diritti civili.

Applicazione di criteri positivi di valutazione

Diciamo SÌ all’opportunità di investire nei Paesi più virtuosi dal punto di vista socio-ambientale e nelle aziende più attente alla sostenibilità e al benessere collettivo. Per questa ragione, gli emittenti che hanno superato la prima selezione sono analizzati in modo dettagliato e valutati secondo parametri ambientali, sociali e di governance.

PIR

Il 2017 resterà negli annali per l’introduzione dei PIR. Etica Sgr propone PIR etici? 

Etica Sgr al momento non ha cavalcato questo tema. La ragione è che i PIR prevedono un’ampia parte del portafoglio investito nel mercato italiano. La nostra metodologia di selezione, particolarmente rigorosa, non consentiva una presenza sufficientemente ampia e diversificata sul mercato nostrano. Ci stiamo comunque pensando, e quando sarà il momento buono certamente lo faremo.

Su quali asset class bisogna puntare

Siamo in una fase di ritorno della volatilità sui mercati. Quali sono le asset class più interessanti?

Il nostro gestore delegato in questa fase è più positivo sull’asset class azioni rispetto alle obbligazioni. Quanto al ritorno della volatilità, era piuttosto atteso.
Si ricorda che l’approccio all’investimento va sempre visto in un’ottica temporale corretta: non pochi mesi, ma anni. La doppia analisi di Etica Sgr, finanziaria e ESG, permette di contenere i rischi e la volatilità ad essa connessi.

Investimenti responsabili e rendimenti

In questo periodo di registra un grande interesse degli investitori per gli investimenti responsabili. Chi fa queste scelte deve accontentarsi di minori rendimenti?

Assolutamente no. C’è un’ampissima letteratura che sfata il mito che investire in maniera socialmente responsaile comporti rinunce in termini di rendimento. Numerosi studi dimostrano infatti come l’adozione di una metodologia di analisi integrata – che tenga quindi in considerazioni sia l’analisi finanziaria sia l’analisi extra finanziaria – permetta di individuare meglio i potenziali rischi di un’impresa e di ridurre il rischio finanziario sottostante. In altri termini, l’analisi integrata ci permette di conoscere meglio le imprese in cui si investe e ci permette di guardare più positivamente al rendimento.
Il ragionamento è semplice, se si investe in un’azienda che porta avanti la sua attività con la dovuta attenzione anche alle tematiche ambientali, sociali e di buon governo, il rischio sarà inferiore rispetto all’investimento in un’azienda con una visione orientata esclusivamente al risultato nel breve periodo.

 


scopri dove sottoscrivere

This entry was posted in News ed eventi and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.