Mine e munizioni a grappolo, approvata la legge contro finanziamento e produzione

Share
Condividi

Mine e munizioni a grappolo, approvata la legge contro finanziamento e produzione

 

Mine e munizioni a grappolo, il 3 ottobre 2017 è stata approvata la legge contro il finanziamento e la produzione.

Il Gruppo Banca Etica accoglie con soddisfazione la conclusione dell’iter. Notevole, infatti, è stato l’impegno a favore del provvedimento insieme a tante organizzazioni della Società Civile. Un’azione di engagement con il Legislatore che ha finalmente accolto le nostre istanze.

Mine e munizioni a grappolo, la legge

La Camera dei Deputati ha approvato la Proposta di Legge “Misure per contrastare il finanziamento delle imprese produttrici di mine antipersona, di munizioni e submunizioni a grappolo”.

Il testo introduce, per istituti di credito e intermediari, il divieto al finanziamento di qualsiasi operazione che riguardi la produzione di queste armi, che causano numerosissime vittime civili, anche a distanza di anni e soprattutto fra i bambini.

Ugo Biggeri
“Siamo soddisfatti di questo provvedimento che introduce, per la prima volta, il concetto che l’investimento finanziario deve essere limitato se produce impatti negativi. L’approvazione arriva a conclusione di un lungo iter che ci ha visti impegnati per promuovere questa legge insieme a organizzazioni come la Campagna contro le mine, la Fondazione Finanza Etica, la Rete Disarmo, il Forum per la Finanza Sostenibile e altre ancora.

Ci auguriamo che in futuro provvedimenti di questo tipo possano vedere la luce in tempi decisamente più brevi grazie all’impegno comune di tutte le forze politiche”.

Ugo Biggeri, Presidente di Banca Etica e di Etica SGR.

L’Italia in questi anni è passata dall’essere il maggior Paese produttore ed esportatore di mine, ad uno dei Paesi maggiormente impegnato al mondo nella messa al bando di queste armi.

Etica Sgr esclude tutti gli investimenti in armi

I fondi di Etica Sgr presenta titoli di aziende sottoposte ad un doppio screening: l’applicazione di criteri negativi di esclusione di determinati settori o attività e l’applicazione di criteri positivi di valutazione basati sui temi della governance, del sociale, dell’ambiente e dei diritti umani.

Etica Sgr esclude completamente investimenti in armi, tabacco, gioco d’azzardo, energia nucleare, pesticidi, attività lesive dei diritti umani e ad altre attività controverse, escludendo imprese impegnate in queste pratiche.

Se vuoi saperne di più, accedi all’area Selezione dei titoli.


This entry was posted in News ed eventi and tagged , , . Bookmark the permalink.