Prysmian

Share
Condividi

Prysmian

 

Per il sesto anno consecutivo Etica Sgr ha partecipato e votato all’assemblea di Prysmian S.p.A. tenutasi a Milano il 13 aprile 2016.  Etica Sgr ha espresso voto favorevole per sei punti all’ordine del giorno e si è astenuta nella votazione del punto relativo al Piano di incentivazione azionaria a favore dei dipendenti.

Etica Sgr non ha avuto nulla da eccepire sull’approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2015 e sulle relazioni presentate dal Collegio Sindacale e dalla Società di revisione. In linea con quanto previsto dal punto 1.7.1 delle Linee Guida sull’Azionariato Attivo, Etica Sgr ha approvato la destinazione dell’utile di esercizio, considerando il payout equilibrato. Per quanto riguarda la nomina del nuovo Collegio Sindacale, che sarà in carica fino al 2018, Etica Sgr ha supportato la lista presentata dagli azionisti di minoranza appartenenti ad Assogestioni.  Dato il riscontro di informazioni dettagliate e puntuali, è stato espresso voto favorevole al conferimento al Consiglio di Amministrazione dell’autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni proprie.

Con riferimento alla Politica di remunerazione della Società, Etica Sgr ha votato a favore avendo apprezzato il grado di dettaglio delle informazioni pubblicate che hanno permesso di trovare corrispondenza tra compensi erogati e performance aziendali raggiunte. Nonostante questo, come per lo scorso anno, Etica Sgr ha sollecitato l’introduzione di indicatori sociali e ambientali negli schemi remunerativi dell’Amministratore Delegato e dei Dirigenti con Responsabilità Strategiche così come ha chiesto che venga rendicontato il rapporto esistente tra la remunerazione annua del dirigente più pagato in ciascun Paese in cui si hanno operazioni più significative e la media dei compensi annui di tutti gli altri lavoratori dello stesso Paese. Tali richieste sono in linea con quanto è previsto dalle Linee Guida del GRI che Prysmian adotta.

In relazione al Piano di incentivazione azionaria a favore dei dipendenti, Etica non ha trovato riscontro di un vesting period e di una clausola di claw back così come di obiettivi di performance aziendali. Pertanto, nonostante sia esteso alla maggior parte dei dipendenti di tutto il Gruppo, Etica Sgr ha deciso di astenersi, chiedendo una maggiore disclosure in occasione della seduta dell’Assemblea.

Etica Sgr ha valutato positivamente i miglioramenti che la Prysmian è riuscita a realizzare nel corso del 2015 nell’ambito della Corporate Social Responsibility. Tra i principali risultati conseguiti si segnalano l’ingresso nell’indice globale FTSE4Good e il miglioramento di 10 punti del posizionamento nel Dow Jones Sustainability Index. Inoltre, il Consiglio di Amministrazione ha affidato al Comitato per la Remunerazione e Nomine la supervisione delle tematiche legate alla sostenibilità, sviluppate tra l’altro dal Sustainability Steering Commitee.

E’ stata apprezzata la pubblicazione del Bilancio di Sostenibilità in un periodo precedente alla data assembleare, che ha permesso ad Etica Sgr di analizzare tutti gli aspetti del comportamento di Prysmian e, conseguentemente, di esprimere osservazioni puntuali, a beneficio dei portatori di interesse.

Da un punto di vista ambientale, Etica Sgr ha chiesto se siano in atto piani di potenziamento degli investimenti nel ramo solar e wind in America, Cina ed altri Paesi, ha valutato positivamente la crescente attenzione all’approvvigionamento dei cosiddetti “conflict minerals” e in relazione all’adesione della Società alle iniziative del CDP, ha chiesto se si intenda adottare un sistema completo di calcolo rivolto alla riduzione della Carbon footprint degli stabilimenti lungo tutta la catena di fornitura. Infine, anche quest’anno Etica Sgr ha chiesto un maggiore approfondimento per i temi che sebbene siano considerati “non materials” per la Società sono di grande interesse per la comunità degli investitori quali il tema della “Libertà di associazione e contrattazione collettiva” ed una specifica “Politica sui Diritti Umani” estesa a tutte le società del Gruppo. In continuità con quanto già chiesto negli anni passati.

I punti all’ordine del giorno (OdG) e il voto di Etica Sgr:

Punti OdG A favore Contro Astensione Rif. Linee Guida Etica Sgr
Parte ordinaria
1.    Approvazione Bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2015; relazione sulla Gestione; relazione del Collegio Sindacale; relazione della Società di revisione.
X 1.7 – 1.7.1
2.    Attribuzione degli utili di esercizio e distribuzione del dividendo.
X 1.7 – 1.7.1
3.    Nomina dei membri del Collegio Sindacale per il periodo 2016-2018.
1.1 – 1.2 -1.3 – 1.4
3.a. Lista presentata da Clubtre S.p.A
3.b. Lista presentata da Assogestioni X
4.    Determinazione del compenso dei membri del Collegio Sindacale.
X 1.6
5.    Conferimento al Consiglio di Amministrazione dell’autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni proprie secondo gli articoli 2357 e 2357-ter del Codice Civile; contestuale revoca della delibera assembleare del 16 aprile 2015 relativa all’autorizzazione all’acquisto ed alla disposizione di azioni proprie.
X 1.5
6.    Piano di incentivazione azionaria a favore dei dipendenti: deliberazioni ai sensi dell’articolo 114‐bis del D. Lgs. 58/98.
X 1.6.1
7.    Consultazione sulle politiche di remunerazione.
X 1.6

 

This entry was posted in Azionariato attivo 2016, Società italiane and tagged , , , . Bookmark the permalink.