Vivendi

Share
Condividi

Vivendi

 

Per il primo anno, il 17 aprile 2015 e tramite piattaforma elettronica, Etica Sgr ha votato all’assemblea generale degli azionisti di Vivendi, Società francese attiva nel campo dei media e delle comunicazioni, con interessi dell’industria musicale, della televisione, del cinema, dell’editoria, delle telecomunicazioni e di internet, presente nell’Universo Investibile e nella parte azionaria dei fondi del Sistema Valori Responsabili come una delle best performer del proprio settore.

Etica Sgr ha votato a favore dell’approvazione del bilancio d’esercizio e di quello consolidato del Gruppo, oltre che per l’allocazione del dividendo proposta dal management della Società. Etica ha votato contro l’approvazione del report relativo alle operazioni con parti correlate poiché ha riscontrato delle criticità legate allo schema pensionistico complementare di Jean-Francois Dubos (ex Presidente del Comitato esecutivo), per motivazioni simili Etica ha inoltre deciso di astenersi dall’approvare il report contenente gli accordi tra la Società e l’attuale Presidente del Comitato esecutivo (Arnaud de Puyfontaine).

Etica Sgr ha espresso voto contrario sui punti relativi all’approvazione della politica remunerativa dei diversi amministratori che si sono succeduti nel corso del 2014: particolarmente rilevanti per questa scelta sono state la mancanza di clausole di clawback e la poca trasparenza sugli obiettivi sottostanti le componenti variabili di breve periodo, che può risultare in una rilevante discrezionalità nell’erogazione dei compensi. Non è stato inoltre indicato il rapporto tra la remunerazione del Presidente del Comitato esecutivo e quella media dei dipendenti.

Etica Sgr ha votato a favore dell’elezione di due nuovi membri del Consiglio di Sorveglianza: sono state considerate positivamente la diversità di genere all’interno del Consiglio, il soddisfacimento delle best practice di corporate governance internazionali e francesi e la presenza di ben due rappresentanti dei lavoratori all’interno del Consiglio.

Per quanto riguarda l’assemblea straordinaria, Etica Sgr si è astenuta sui punti all’ordine del giorno relativi alle operazioni sul capitale sociale, non essendo chiare le finalità collegate alle autorizzazioni richieste. È stato invece espresso un voto favorevole all’emissione di titoli a favore dei dipendenti, considerando la loro partecipazione azionaria nella Società come positiva.

Sul punto all’ordine del giorno proposto dagli azionisti relativo al mantenimento del principio one share – one vote è stato espresso un voto favorevole, mentre Etica Sgr ha votato contro agli altri due (relativamente all’aumento del dividendo ordinario e alla distribuzione di uno straordinario).

Punti OdG A favore Contro Astensione Rif. Linee Guida Etica Sgr
Assemblea ordinaria
1 – Approvazione del bilancio d’esercizio di Vivendi. X 1.7
2 – Approvazione del bilancio consolidato del Gruppo. X 1.7
3 – Approvazione del report relativo alle operazioni con parti correlate. X
4 – Allocazione dell’utile e distribuzione del dividendo. X 1.7.1
5 – Approvazione del report relativo agli accordi con il Presidente del comitato esecutivo. X 1.6
6 – Voto consultivo sulla remunerazione di Arnaud de Puyfontaine (Presidente del Comitato esecutivo). X 1.6
7 – Voto consultivo sulla remunerazione di Hervé Philippe (membro del Comitato esecutivo). X 1.6
8 – Voto consultivo sulla remunerazione di Stéphane Roussel (membro del Comitato esecutivo). X 1.6
9 – Voto consultivo sulla remunerazione di Jean-Francois Dubos (Presidente del Comitato esecutivo fino al 24 giugno 2014). X 1.6
10 – Voto consultivo sulla remunerazione di Jean-Yves Charlier (membro del Comitato esecutivo fino al 24 giugno 2014). X 1.6
11 – Elezione di Tarak Ben Ammar nel Consiglio di sorveglianza. X 1.1-1.2-1.3-1.4
12 – Elezione di Dominique Delport nel Consiglio di sorveglianza. X 1.1-1.2-1.3-1.4
13 – Autorizzazione all’acquisto di azioni proprie. X 1.5
Assemblea straordinaria
14 – Autorizzazione per ridurre il capitale sociale della Società tramite la cancellazione di azioni. X 1.5
15 – Delega al Comitato esecutivo relativamente all’aumento del capitale sociale con diritto di prelazione X
16 – Delega al Comitato esecutivo relativamente all’aumento del capitale sociale in seguito a conferimenti in natura X
17 – Delega al Comitato esecutivo relativamente all’emissione di titoli a favore dei dipendenti residenti in Francia X
18 – Delega al Comitato esecutivo relativamente all’emissione di titoli a favore dei dipendenti residenti all’estero X
19 – Delega al Comitato esecutivo relativamente all’aumento del capitale sociale utilizzando le riserve X
20 – Autorizzazione relativamente alle formalità legali X
Punti all’ordine del giorno proposti dagli azionisti
Risoluzione A – Modifica dell’Articolo 17.3 dello Statuto X
Risoluzione B – Emendamento al punto 4 all’Ordine del Giorno X 1.7.1
Risoluzione C – Distribuzione di un dividendo straordinario. X 1.7.1
This entry was posted in Azionariato attivo 2015, Società straniere and tagged , , , . Bookmark the permalink.