Politica di gestione dei Conflitti d’Interesse

Share
Condividi

Politica di gestione dei Conflitti d’Interesse

I dipendenti, i membri degli organi sociali e, in genere, tutti coloro che operano in nome e per conto della SGR devono evitare ogni possibile situazione di conflitto di interessi.

A titolo esemplificativo, ma non limitativo, le situazioni che possono provocare un conflitto di interessi sono le seguenti:

  • partecipare a decisioni che riguardano affari con soggetti con cui il dipendente o un familiare stretto del dipendente abbiano interessi oppure da cui potrebbe derivare un interesse personale;
  • uso del nome della SGR per usufruire di vantaggi personali;
  • proporre o accettare accordi da cui possano derivare vantaggi personali;
  • compiere atti, stipulare accordi ed in genere tenere qualsivoglia comportamento che possa, direttamente o indirettamente, causare alla SGR e/o al Gruppo, un danno, anche in termini di immagine e/o credibilità sul mercato.
  • confliggere con l’interesse della SGR, influenzando l’autonomia decisionale di altro soggetto demandato a definire rapporti commerciali con o per la SGR.