Engagement campaign – Florange law

Share
Condividi

Engagement campaign – Florange law

Il 29 marzo 2014 è entrato in vigore il Florange Act, che va a modificare alcune regole di corporate governance: dal 1 aprile 2014, in Francia, viene automaticamente garantito il doppio diritto di voto per qualsiasi azione posseduta continuativamente da un azionista per due o più anni (a decorrere sempre dal 1 aprile 2014), a meno che lo statuto societario non proibisca espressamente i diritti di voto maggiorati.

La stagione assembleare 2015 si preannuncia quindi particolarmente delicata, per via delle presumibili modifiche statutarie che verranno proposte durante le assemblee degli azionisti per decidere o meno se bloccare quanto previsto dal Florange Act. Phitrust Active Investors, un fondo d’investimento francese, ha pubblicato il suo programma per le attività di engagement con le società francesi per la stagione assembleare 2015, che si concentrerà sul ristabilire il principio di uguaglianza tra gli azionisti delle società del CAC40 (indice delle 40 società a maggior capitalizzazione quotate a Parigi).

Il Comitato Etico di Etica Sgr esprime, in linea generale, una posizione non favorevole all’istituzione del voto maggiorato.

Etica Sgr ha co-firmato una lettera che verrà inviata alle 40 società del CAC40 al fine di sensibilizzare i Consigli di Amministrazione sull’importanza del principio del one share – one vote, in modo da consentire una partecipazione attiva di tutti gli azionisti alle decisioni strategiche delle società. Etica Sgr co-firmerebbe la lettera solo per le Società presenti nell’Universo Investibile, ovvero: Cap Gemini, Renault, Vivendi, Carrefour, Essilor, Lafarge, Legrand, Pernod Ricard, Sanofi, Valéo.

 

Prima dell'adesione leggere il Prospetto e i KIID disponibili presso i collocatori

I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.