Rischio ESG: una nuova metrica di Rischio made in Etica Sgr

Share
Condividi

Rischio ESG: una nuova metrica di Rischio made in Etica Sgr

 

Con Rischio ESG si intende il rischio derivante da fattori riconducibili a problematiche ambientali, sociali e di governance (in inglese Environmental, Social, Governance da cui l’acronimo ESG), che abbiano impatto sulle performance dei titoli di un fondo comune d’investimento.
metrica-rischio-esg

In letteratura la definizione di una misura soddisfacente è carente. Nasce così l’esigenza di studiare un approccio innovativo e rigoroso nella costruzione dei portafogli dei fondi.

Il business di Etica Sgr è molto peculiare e dedichiamo molta importanza alle caratteristiche ESG dei nostri prodotti.

Per questo abbiamo ritenuto interessante intraprendere lo studio di un’opportuna metrica di rischio ESG proprietaria. Il nostro obiettivo era trovare un connotato statistico e predittivo, in correlazione con il tradizionale rischio finanziario di portafoglio.

I passi precedenti al Rischio ESG

  1. Universo investibile: l’Area analisi e Ricerca seleziona le società e i Paesi in cui i nostri fondi possono investire, attribuendo loro un punteggio ESG. Questa attività non identifica un rischio di natura strettamente finanziario, ma è sicuramente preziosa per minimizzare rischi reputazionali.
  2. Punteggi ESG: vengono assegnati diversi punteggi alle sicietà. Quindi viene calcolato il punteggio medio ponderato di ogni fondo, che rappresenta un giudizio sulla qualità ESG dei portafogli e non una misura di rischio in senso stretto.
  3. Stima della perdita finanziaria del portafoglio azionario: analisi effettuata sotto stress e via VaR, per effetto dei soli fattori di rischio ESG. Attraverso il modello riusciamo a stimare che il rischio della sola componente ESG ammonta a circa il 5-10% del rischio complessivo. Un risultato che riteniamo molto rilevante.

Rischio ESG di Etica Sgr, come è calcolato

Siamo partiti dal concetto di entropia. Quindi abbiamo considerato come input i pesi in portafoglio e i punteggi ESG dei singoli titoli, ossia le valutazioni delle società e degli Stati dal punto di vista extra-finanziario determinati dalla Area Ricerca di Etica Sgr. Lo studio ha dimostrato che esiste una robusta corrispondenza statistica tra il Rischio ESG e il tradizionale rischio finanziario di portafoglio. Nella fattispaecie, il VaR non diversificato: una misura che indica la perdita potenziale di una posizione di investimento in un certo orizzonte temporale.

Riteniamo che il risultato di questa analisi sia un primo importante passo verso l’integrazione delle variabili ESG nel calcolo del rischio degli investimenti a 360°. Il calcolo ESG è infatti potenzialmente utile nella definizione dell’asset allocation di un investimento. E non solo: aiuta anche a definire nuovi parametri di rischio/rendimento, al fine di valutare nel complesso l’andamento dei fondi soggetti ad indagine.

Scarica lo studio completo:

 

This entry was posted in home EN, home ES, In Primo Piano and tagged , , . Bookmark the permalink.